Find the word definition

Wiktionary

reso

n. 1 The act of reserving, withholding or keeping back. 2 Something that is withheld or kept back. 3 A limiting qualification (often used in the plural). 4 (context US English) A tract of land set apart by the US government for the use of a Native American people; Indian reservation (compare Canadian (term: reserve)). 5 An arrangement by which accommodation or transport arrangements are secured in advance. 6 (context UK English) The area which separates opposing lanes of traffic on a divided motorway. 7 (context India English) The setting aside of a certain percentage of vacancies in government institutions for members of backward and underrepresented communities (defined primarily by caste and tribe). vb. (ca-verb form of p=1 n=sg t=pres m=ind resar)

Wikipedia

Reso

Reso can signify multiple things:

  • Raisio (Reso in Swedish), a city in southwestern Finland
  • RÉSO, the current name for Montreal's underground city
  • A nickname for the resonator guitar
  • Jason Reso (born 1973), Canadian professional wrestler better known as Christian Cage or Christian

Usage examples of "reso".

A chi le domandava sue notizie, la madre aveva ripetuto che il ricovero si era reso necessario per un intervento di chinirgia correttiva alla spina dorsale, ma intanto i mesi si erano trasformati in anni senza che Sam tornasse a casa.

Poi la mescolanza di discipline che avevano reso possi­bile la realizzazione del Capolavoro.

I suoi peccatucci e la sua disperazione lo ave­vano reso abbordabile, ma non immediatamente accessibile.

Brutta cosa, Jaffe, brutta cosa, tu sei una persona perico­losa, credo di non essermi reso conto mai come adesso di quanto sei pericoloso.

Molto più tardi nella vita, William avrebbe rive­lato al suo analista che quello era stato il primo momento in cui si era reso conto di essere destinato a morire.

Del resto gli aveva già reso più rivelazioni di quanto si fosse aspettato.

La sua seguente conversazione con Spilmont, che aveva liqui­dato il suo resoconto accusandolo di essersi inventato tutto, lo aveva reso paranoico.

Solo dopo essere stato nella Spira si era reso conto di quanto rutili fossero quelle paure quando il tempo poteva es­sere sospeso persino da un ciarlatano di infimo rango come Kissoon.

O si era trattato semplicemente della bibita che aveva bevuto e del profu­mo che aveva reso l'aria così densa e carezzevole?

Tu hai tutti i tuoi ri­cordi, e che importa se questi ricordi appartenevano a un mondo crepuscolare che un Mutamento ha reso possibi­le?

Harlan se ne era reso conto più tardi, ripensando a quelle fisiosettimane nelle quali erano avvenute centinaia di co­se, che si erano confuse così inestricabilmente nel suo ri­cordo da dargli l'impressione che quel periodo fosse dura­to assai più di quanto fosse durato in realtà.

Abbandonata a se stessa, l'umanità non avrebbe scoperto la verità sul Tempo prima che i suoi progressi tecnologici in altri campi avessero reso praticamente ine­vitabile il suo suicidio.

Questa volta, l'incertezza statistica delle cose ti ha reso possibile l'incontro.

Io rimasi nella sua stanza, per tutto il tempo permesso dalla Carta Spazio-temporale, pieno di dolore, un dolore reso più intenso dal fatto di avere aspettato la sua morte per un anno intero, con piena consapevolezza.

Il cronoscafo era stato coperto da una pellicola mimetica, che lo avrebbe reso invisibile, se non a un'ispezione mol­to da vicino.